sabato 21 febbraio 2015

IDENTIFICATA UNA NUOVA SPECIE DI ITTIOSAURO DEDICATA A MARY ANNING

Questo fossile è stato conservato al museo di Doncaster per 30 anni senza che venisse preso in considerazione dai paleontologi, in quanto si pensava essere un calco in gesso di uno degli innumerevoli ittiosauri presenti nelle formazioni rocciose inglesi. Invece dopo un attento studio si è rivelata essere una nuova specie di ittiosauro.

La grande scoperta è stata fatta da un giovane paleontologo di 25 anni, Dean R. Lomax che lavora all'Universitá di Manchester, coadiuvato dal Prof. J. A. Massare della State University di New York. L'esemplare fossile di ittiosauro era stato trovato nelle rocce della costa giurassica del Dorset nei primi anni del 1980. Dopo essere stato portato al Doncaster Museum and Art Gallery è stato dimenticato tra tutti i pezzi delle collezioni. Soltanto nel 2008 il dott. Lomax si rese conto di non avere tra le mani un calco in gesso, ma i resti di un fossile di un ittiosauro risalente a circa 189 milioni di anni fa, del Giurassico.
Studi più approfonditi poi identificarono il fossile come appartenente ad una specie di ittiosauro sconosciuta.

La conservazione del campione è stata talmente eccezionale da permettere anche l'identificazione dell'ultimo pasto contenuto nello stomaco: dei calamari. Il confronto delle ossa del nuovo esemplare con quelle di quasi 1000 altri ittiosauri conservati in musei europei e statunitensi ha portato infine all'attribuzione dell'esemplare studiato a questa nuova specie, chiamata Ichthyosaurus anningae, in onore a Mary Anning, la prima donna inglese "fossil hunter" che aveva scoperto i primi ittiosauri sulla spiaggia di Lyme Regis, Dorset, nel 1811.


  

Fonti:

D. R.Lomax & J. A. Massare - “A new species of Ichthyosaurus from the lower Jurassic of West Dorset, England” in the Journal of Vertebrate Paleontology-  http://www.tandfonline.com/loi/ujvp20#/doi/full/10.1080/02724634.2014.903260#abstract

1 commento:

  1. Le storie delle scoperte dei fossili sono sempre affascinanti.

    RispondiElimina